Giornata internazionale del pensiero positivo

Se pensiamo in modo positivo, siamo più sani e più felici. Pertanto, un giorno è dedicato a questa scuola di pensiero.
Un bicchiere riempito a metà è mezzo pieno o mezzo vuoto? E il tredici porta scalogna o fortuna? Nel primo caso si tratta di una questione di punti di vista, nel secondo di credenze a sfondo culturale. In Giappone, per esempio, il 13 porta fortuna. Ma la buona sorte può essere solleticata anche con il pensiero. Da vari studi risulta che il pensiero positivo influisce non soltanto sullo spirito, bensì anche sul corpo e che gli ottimisti, oltre ad essere più sani e più felici, vivono più a lungo.

Il 13 settembre è la Giornata internazionale del pensiero positivo.
Un’occasione più che propizia per mettere al bando i pensieri negativi e concentrarsi consapevolmente sulle cose belle della vita.
Godetevi per esempio il bel tempo o i sorrisi intorno a voi, affrontate la giornata con un atteggiamento positivo. Naturalmente il 13 potrebbe anche piovere.

A parte il fatto che, come si suol dire, la pioggia rende belli, è comunque inutile arrabbiarsi per le cose che non si possono cambiare. In altre parole: Don’t worry, be happy.

Più giornate particolari? L’agenda annuale è visionabile QUI.

Altri emozionanti temi autunnali