La «fabbrica di colori» degli alberi

Perché le foglie diventano colorate in autunno? Scoprite qui perché gli alberi ne sono capaci.
Nella tarda estate i boschi si vestono di sgargianti colori perché gli alberi si preparano all’arrivo dell’inverno, stagione nella quale vanno per così dire in letargo. Allo scopo, quando le giornate si accorciano e le notti diventano più fredde, gli alberi sottraggono alle foglie la preziosa clorofilla e la convogliano alle radici. La clorofilla è un elemento essenziale per le piante. Consente loro infatti di catturare la luce del sole per poter crescere.
A partire dalla tarda estate, trasferendo la clorofilla nelle radici, l’albero si crea un importante deposito di energia al quale può attingere in primavera per far germogliare nuovamente le foglie. Durante l’estate, il verde della clorofilla ricopre gli altri colori, che diventano visibili appena nell’Indian Summer. In questo periodo, quando la clorofilla regredisce progressivamente, prendono il sopravvento i carotenoidi rossastri e le xantofille gialle, producendo i bei colori autunnali.
L’intensità della colorazione delle foglie può dipendere dalla temperatura. Se in autunno subentrano già precocemente le notti fredde, il passaggio della clorofilla è piuttosto rapido mettendo a nudo i fulgidi colori della stagione autunnale. Tutto chiaro?

Altri emozionanti temi autunnali