Stelle di Natale

Lo sapevate che le stelle di Natale parlano spagnolo, che c'è una «Giornata della stella di Natale» e che si può scegliere tra molti colori e forme? Per saperne di più.
Olé! La stella di Natale parla spagnolo
Sapevate che nella sua terra d’origine – le foreste di latifoglie del Centro e Sud America – la stella di Natale può raggiungere un’altezza di 4 metri e fiorisce tutto l’anno? Non stupisce che il ricercatore Alexander von Humboldt, dopo aver scoperto questa vistosa pianta nel corso di un viaggio in Messico nel 1804, decise di portarla in Europa. Nel vecchio continente la pianta ottenne il nome botanico Euphorbia pulcherrima («la più bella delle Euforbie») già nel 1833.

Malgrado ciò, trascorse parecchio tempo prima che la stella di Natale conquistasse i nostri cuori, diventando una pianta ornamentale nelle nostre case. Infatti, soltanto alla fine degli Anni Cinquanta a seguito di laboriosi e pluriennali tentativi di coltivazione, si ottenne una pianta in vaso, in grado di sopravvivere anche nei locali riscaldati.
Il 12 dicembre si celebra la Giornata della stella di Natale
Le 12 décembre, c’est le «Poinsettia Day», la Journée de l’étoile de Noël. Cette date a été déterminée par le jour du décès de Joel Poinsett. Il fut le premier diplomate américain à visiter, en 1830, le Mexique où il tomba sur une plante qu'il ne connaissait pas: l’étoile de Noël.
Il 12 dicembre ricorre il «Poinsettia Day», anche noto come Giornata della stella di Natale. La data corrisponde al giorno in cui morì Joel Poinsett, il diplomatico statunitense che nel 1830 durante un viaggio in Messico, scoprì una pianta a lui ignota: la stella di Natale. Ne restò talmente affascinato che la inviò ad amici e a diversi giardini botanici negli USA. Lì, nel 1836 la pianta ottenne il nome popolare di «Poinsettia» e a metà del XIX secolo venne introdotto il «Poinsettia Day», in ricordo dell’omonimo ambasciatore USA. Divenne tradizione regalare una stella di Natale in quella data, una ricorrenza celebrata non solo negli USA. Anche alle nostre latitudini, un numero crescente di persone pratica questa usanza.
Stelle di Natale: grande varietà di colori e forme
Nonostante le stelle di Natale nel loro colore rosso intenso siano un classico sempre molto apprezzato, anche nuovi colori conquistano gli appassionati, ponendo la stella di Natale al centro dell’attenzione in un contesto abitativo moderno. Le nuove tonalità spaziano dal tenero rosa pastello al discreto color crema, da un’intensa tonalità fucsia al suggestivo color albicocca-salmone, per terminare con esemplari dalle brattee striate.

Le varie specie non si contraddistinguono unicamente per il differente colore delle brattee, bensì anche per la loro forma e dimensione.
Vi sono esemplari in miniatura, piante dal fusto alto, dalla forma pendente o a cespuglio. Presso i fioristi vi è l’imbarazzo della scelta! E non da ultimo: la stella di Natale è disponibile con foglie convenzionali, appuntite, a forma di foglia di quercia, con i bordi dentellati o arricciati.

Consigli per la cura della stella di Natale si trovano QUI.

Altri argomenti interessanti su fiori e piante