Rose per profumi e cosmetici

Le rose hanno stimolato la creatività, anche nel mondo della bellezza. Eccovi delle informazioni sull'acqua di rose, l'olio di rose e flaconi di essenze aromatiche.
Fin dall’antichità si è sempre tentato di catturare il profumo delle rose. Già nel 1500 a. C. i babilonesi, usavano immergere i petali di rosa in una massa grassa, al fine di conservarli. Dalla Persia proviene invece probabilmente la distillazione dell’olio di rose, pratica diffusasi più tardi anche nell’antica Roma.

E poiché il profumo di rose ha un effetto eccitante e “seduce i sensi”, non stupisce che lo usassero a profusione anche le cortigiane.
Per l’uso eccessivo di profumo di rose, ancora nel XVII secolo i bordelli in Germania erano soprannominati “case delle rose” e le mercenarie dell’amore erano dette “Rosengässlerinnen” (passeggiatrici del roseto). Nel XVIII secolo la rosa divenne parte integrante delle più svariate ricette per profumi e raggiunse in quel periodo l’apice della popolarità. Allora l’acqua di rose sgorgava da “fontane del profumo” e veniva spruzzata negli ambienti come deodorante.

Erano inoltre di moda anche le boccette di essenze aromatiche, composte di nove parti di aceto e una parte di olio di rose.
Oggi la fragranza delle rose è un componente irrinunciabile di profumi e cosmetici. A proposito di profumo: la parola deriva da “per fumum” (attraverso il fumo), riconducibile al fatto che già nell’antichità le sostanze aromatiche venivano liberate bruciando i relativi oli essenziali.

Tutto sulla regina dei fiori

A proposito dei regali di rose Le rose sono i classici doni d'amore. Ma perché c'è l'abitudine di dare sempre un numero dispari di rose? E a che punto una rosa è a stelo lungo? Perché le rose non hanno spine? «Non c'è rosa senza spine», dicono. Beh, questo è semplicemente sbagliato. Perché le rose non hanno spine. Per saperne di più su un grande malinteso, cliccate qui. Le rose selvatiche esistono da 25 milioni di anni Incredibile, ma vero: prima ancora che ci fossero gli esseri umani, le prime rose selvatiche stavano sbocciando. Erano semplici, avevano cinque petali ed esistono ancora oggi. Le prime rosiculture in Cina Cinesi, Sumeri, Giapponesi o Persiani: tutti volevano le rose. Le rosiculture dei cinesi sono appartenute per molto tempo alle più avanzate del mondo. Gli europei scoprono la rosicultura Per molto tempo le rose in Europa sono fiorite una sola volta. Questo è cambiato solo con i viaggi di scoperta degli inglesi e degli olandesi in Asia nel XVI secolo. Rose per profumi e cosmetici Le rose hanno stimolato la creatività, anche nel mondo della bellezza. Eccovi delle informazioni sull'acqua di rose, l'olio di rose e flaconi di essenze aromatiche.Le rose hanno stimolato la creatività, anche nel mondo della bellezza. Eccovi delle informazioni sull'acqua di rose, l'olio di rose e flaconi di essenze aromatiche. Le rose e le loro proprietà curative La rosa è sempre stata usata come pianta medicinale. Non solo nella Cina antica, ma anche in Persia, Grecia e a Roma. Questo è rimasto tale fino ad oggi. 12 giugno: Giornata mondiale della rosa rossa Le rose seducono - e le rose rosse ancora di più. Non c'è da stupirsi, una giornata è dedicata a loro. Simboleggiano l'amore e la passione e sono i protagonisti del 12 giugno.